Category Archives: news

Condizionatori e Coronavirus: sanificazione condizionatori contro covid 19

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, ha fatto sì che ci fosse una proliferazione di ricerche sulla sua diffusione, sia in spazi aperti che chiusi, generando spesso disinformazione e allarmismo nelle persone. Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento ”Condizionatori e Coronavirus”.

L’importanza della sanificazione del condizionatore ai tempi del coronavirus covid 19

Inizialmente, la questione inerente alla sanificazione dei condizionatori non risultò essere di importanza significativa, visto che nella fase 1, fu predisposta la chiusura quasi integrale delle attività produttive nazionali, comprendendo tutto ciò che non era collegato ai bisogni essenziali della vita e la limitazione degli spostamenti se non legati a situazioni di necessità o lavorative.

sanificazione coronavirus condizionatori firenze

sanificazione condizionatori coronavirus firenze

Con l’inizio della fase 2, dal 4 maggio 2020, alcune attività hanno ripreso la propria attività lavorativa, dando l’avvio ad un percorso di riapertura graduale, permettendo un passo alla volta la ripresa economica del paese, insieme alla possibilità di muoversi con più libertà rispetto alla fase 1. Ciò ha anche posto al centro dell’attenzione, un tema importante, della sanificazione dei condizionatori per limitare, una potenziale diffusione del covid 19 negli ambienti in cui sono installati.

Inevitabile dunque, che con l’arrivo dell’estate, che ci si interroghi sulla potenzialità dei condizionatori, quali fonti di diffusione dei virus, visto che vi sarà l’innalzamento delle temperature che richiederà di utilizzarli, soprattutto per chi è tornato a lavoro.
Ci si chiede se si debba procedere alla sanificazione dei condizionatori sia nei luoghi di lavoro (uffici, aziende, e così via) sia nella propria abitazione e sia nella propria autovettura.

Perchè è importante sanificare i condizionatori contro il coronavirus covid 19

L’OMS, l’Istituto Superiore di Sanità e altri esperti del mondo scientifico hanno espresso la propria opinione favorevole ad una necessità di continuo ricambio dell’aria, possibilmente proveniente dall’esterno, per non produrre il riciclo di un’aria stanziata nello stesso ambiente per molto tempo. Quando tale ricambio dell’aria non sia possibile mediante l’ingresso di aria proveniente dall’esterno, si procede con l’utilizzo, resosi necessario, di impianti di climatizzazione e di ventilazione.
Quello che sembra essere un punto centrale dell’argomento, è che non risulta da fonti ufficiali che i condizionatori siano una fonte di diffusione del contagio. Nelle fonti ufficiali, quali canali di trasmissione del virus, sono indicate le goccioline proveniente dal naso e dalla bocca, con recente aggiunta delle secrezioni oculari.

Per quanto concerne l’argomento in questione, si consiglia di provvedere alla pulizia, per gli impianti presenti nella propria abitazione, stagionalmente ovvero prima dell’accensione dopo svariati mesi di inattività e poi periodicamente, con cadenza settimanale per mantenerli puliti. La motivazione è identificata nel fatto che i filtri non sottoposti a sostituzione e pulizia periodica ed accurata, sono un luogo di proliferazione di batteri e favorevoli alla diffusione di agenti biologici che influiscono inevitabilmente sulla salute degli individui.
Nelle proprie abitazioni si possono sanificare e pulire le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 75%; come step finale, si asciugano le superfici in questione. Si consiglia tale procedimento, evitando l’appplicazione diretta del prodotto per la sanificazione sulla superficie del condizionatore, per evitare che con la successiva accensione, tale sostanza venga inalata mediante respirazione.
Invece, per gli ambienti lavorativi, è previsto un processo di sanificazione che coinvolge anche i condizionatori, in base alla normativa ministeriale e alle indicazioni dello Spallanzani, da svolgere periodicamente e la pulizia dei locali dev’essere effettuata giornalmente. Se si tratta di un ambiente ove non vi sia alcuna possibilità di arieggiare i locali, è previsto che i condizionatori restino accesi per tutta la durata della giornata lavorativa.
Per ambienti lavorativi frequentati da soggetto o una pluralità di soggetti risultati positivi al Covid 19, è previsto l’obbligo di eseguire una particolare sanificazione ambientale (con l’utilizzo di ozono, con la specifica dotazione di tuta e maschera, posto in essere da soggetti autorizzati a tale tipo di attività).
In ogni caso si consiglia la programmazione del condizionatore, impostando un programma che permetta l’andamento dell’aria dal basso verso l’alto e sicuramente evitando che siano rivolti in modo diretto verso soggetti che sono presenti nell’ambiente ove è ubicato.
Insomma, quello che risulta essere importante è il ricambio dell’aria, che se non possibile naturalmente, lo si effettua mediante i sistemi di areazione in dotazione, questi ultimi sottoposti ad un sistema di pulizia e sanificazione per evitare ipotetici episodi di contagio, marginali, ma non del tutto esclusi con certezza assoluta.
L’apertura delle finestre deve essere un rituale effettuato più volte al giorno per alcuni minuti, per un’efficiente circolazione dell’aria.
In conclusione, quello che risulta essere importante è che le persone rispettino le indicazioni inerenti:

  • alle distanze di sicurezza;
  • il lavaggio frequente delle mani (non vi è necessariamente bisogno del disinfettante);
  • non toccarsi il viso
  • indossare la mascherina
  • rispettare e seguire con attenzione le indicazioni per la pulizia e sanificazione dei locali.

Category : news

Tags :


COME RIPARARE UN CONDIZIONATORE ROTTO

Capita spesso di rompere il condizionatore, i motivi possono essere molteplici, ma oggi vogliamo spiegarvi come riparare un condizionatore rotto.

Quando un condizionatore si rompe vi accorgerete che:

  • gli ambienti non si raffreddano
  • il condizionatore non si accende
  • il condizionatore fa rumore
  • il condizionatore emana cattivi odori

Il condizionatore non raffredda l’ambiente – come riparare un condizionatore rotto

In questi casi i motivi possono essere molteplici, il condizionatore necessita di una ricarica oppure deve essere pulito accuratamente.

Per pulire il condizionatore dovrai semplicemente smontare l’unità ed estrarre i filtri del condizionatore.

Non procedere senza aver letto accuratamente il manuale del condizionatore, assicurati di possedere tutti gli strumenti necessari per procedere.

Scollega l’unità e rimuovila, dopo metti il condizionatore d’aria in un posto sicuro, successivamente rimuovi la griglia ed il filtro.

Lava accuratamente i filtri del condizionatore, o sostituiscili con nuovi filtri, con un’aspirapolvere e con un pennello pulisci le alette, pulisci anche l’unità con uno straccio, lubrifica il motore.

Rimonta il condizionatore.

come riparare un condizionatore rotto

Il condizionatore d’aria non si accende – come riparare un condizionatore rotto

Spengi l’interruttore del condizionatore portandolo a OFF, assicurati che la presa funzioni correttamente, per fare questo utilizza un tester di tensione, assicurati che il termostato sia impostato su freddo, consulta successivamente il manuale del proprietario se il termostato è difettoso.

Ogni quanto è necessario ricaricare il gas del condizionatore

Quando vi accorgete che il vostro condizionatore non raffredda più l’ambiente è probabile che debba essere ricaricato.

Attenzione, molte volte potrebbe esserci una perdita del gas refrigerante per colpa di un tubo rotto.

Come pulire i filtri del condizionatore – come riparare un condizionatore rotto

Uno step molto importante è quello della pulizia dei filtri del condizionatore, i filtri devono essere puliti accuratamente con acqua tiepida e fatti asciugare all’aria aperta senza esporli direttamente al sole.

Category : news

Tags :


Come pulire i filtri del condizionatore

Come pulire i filtri del condizionatore, vogliamo spiegarvi con precisione come pulire i filtri del condizionatore.

I condizionatori sono degli strumenti molto delicati e necessitano di una manutenzione ordinaria che deve essere effettuata almeno due volte all’anno, la manutenzione condizionatore comprende anche la pulizia dei filtri del condizionatore.

Mancano pochi mesi all’arrivo dell’estate, bisogna quindi procedere con la pulizia dei filtri del condizionatore, ma come pulire i filtri del condizionatore?

Come pulire i filtri del condizionatore

La maggior parte dei condizionatori in commercio è dotata di appositi filtri, strumenti che permettono il filtraggio dell’aria, questa sarà poi immessa nell’ambiente, per questo dobbiamo prestare molta attenzione alla loro pulizia.

Non tutti i condizionatori sono identici, ognuno ha le proprie particolarità, questo significa che per smontare e pulire i filtri dobbiamo seguire il libretto di istruzioni di ogni condizionatore.

Per prima cosa è obbligatorio verificare il modello del condizionatore,, successivamente sarà possibile procedere con la pulizia dei filtri del condizionatore.

Pulizia filtri condizionatore

Localizzate il vano per l’accesso ai filtri. I condizionatori da parete solitamente hanno uno sportello vicino alla griglia di emissione dell’aria, sollevate la griglia tramite appositi ganci e raggiungete i filtri.

Come pulire i filtri del condizionatore

Quelli portatili hanno degli accessi laterali o posteriori.

Dopo che avete raggiunto il filtro questo può essere estratto seguendo le istruzioni del produttore.

La pulizia prevede l’eliminazione degli accumuli di polvere e sporco, potete aiutarvi con un pennellino. Con un panno morbido in microfibra inumidito di acqua tiepida potete procedere con la pulizia delle griglie.

I filtri del condizionatore per essere puliti accuratamente potranno essere immersi in acqua tiepida con una soluzione di sapone liquido neutro.

Successivamente dovrete far asciugare i filtri all’aria aperta, senza esporli alla luce diretta del sole.

Category : news

Tags :


Prodotti per la manutenzione del condizionatore

Quando parliamo di manutenzione condizionatore, non possiamo tralasciare i prodotti per la pulizia del condizionatore. Sicuramente molti di voi sono in possesso di un condizionatore d’aria, e stanno cercando dei prodotti utili alla pulizia di questo strumento, in questo articolo vogliamo spiegarvi quali prodotti potete utilizzare.

Come tutti i possessori di condizionatori anche voi sarete interessati alla pulizia ed alla manutenzione fai da te, cercherete infatti di risparmiare il più possibile.

Quando eseguiamo una manutenzione del condizionatore e quindi una pulizia accurata, vi troverete di fronte a scegliere il miglior prodotto.

Prodotti per la manutenzione del condizionatore

Esistono molti prodotti per la pulizia del condizionatore fai da te, noi però vogliamo darvi il giusto consiglio.

Per i filtri dell’aria del condizionatore è consigliabile utilizzare acqua e sapone neutro, la giusta soluzione per mantenere puliti e intatti i filtri dell’aria, consigliamo di pulirli e di lasciarli asciugare all’aria aperta, evitate i raggi solari diretti, potrebbero rovinarli.

Un altro prodotto indicato è lo spray igienizzante, potete trovarne molti in commercio, vi basterà spruzzarlo direttamente sui filtri e risciacquare il tutto con acqua tiepida, anche in questo caso vi consigliamo di asciugare i filtri all’aria aperta.

Quando pulire il condizionatore

È consigliabile pulire il condizionatore almeno due volte all’anno, ricordatevi che l’emanazione di cattivi odori è un campanello d’allarme per una prima pulizia accurata.

Pulire il condizionatore è senza dubbio un passaggio fondamentale per una corretta manutenzione, il vostro condizionatore sarà quindi operativo al 100%, non emanerà cattivi odori ed i consumi si abbatteranno notevolmente, questo significa che una corretta pulizia porterà sicuramente un risparmio economico.

I filtri del condizionatore

La maggior parte dei condizionatori ha uno sportello vicino alla griglia di emissione dell’aria, tramite appositi ganci si può accedere al filtro dell’aria, altri invece potrebbero avere accessi laterali.

Estraete il filtro seguendo accuratamente le istruzioni del produttore, successivamente procedete con la pulizia.

Se desiderate l’aiuto di un tecnico specializzato vi consigliamo di scegliere un’azienda che proponga servizi a 360°.

 

 

 

Category : news

Tags :


Come cambiare il filtro del condizionatore

Oggi vi spiegheremo come cambiare il filtro del condizionatore.

Capita molto spesso che il nostro condizionatore abbia bisogno di una pulizia accurata, o di una sostituzione del filtro a dire il vero il condizionatore deve essere pulito ogni anno almeno due volte, specialmente prima del periodo del massimo utilizzo, quindi prima dell’estate o del periodo caldo.

cambiare il filtro del condizionatore

Pulire un condizionatore non significa solamente pulirlo accuratamente ma può anche significare o indicare la sostituzione del filtro del condizionatore.

Ma quando dobbiamo cambiare il filtro del condizionatore?

Se il vostro condizionatore emana un fastidioso e insopportabile cattivo odore significa che questo deve essere pulito e se anche dopo un’accurata pulizia l’odore persiste significa che dobbiamo cambiare il filtro del condizionatore.

Molte persone ci contattano per domandarci come mai il loro condizionatore emana cattivo odore, pensate che molte di queste persone hanno anche sostituito l’intero condizionatore, quindi il nostro consiglio è di affidarvi come sempre ai nostri consigli.

Come cambiare il filtro del condizionatore

Pulire e cambiare il filtro del condizionatore è fondamentale non solo per il corretto utilizzo dello stesso, ma anche per respirare aria pulita.

Con una corretta pulizia eviterete quindi che il vostro condizionatore riporti cattivi funzionamenti e respirerete aria pulita, quindi la sostituzione del filtro, se necessaria, va eseguita.

Ecco come cambiare e sostituire il filtro del condizionatore.

Per prima cosa dovete individuare la posizione del filtro, questa può cambiare in base al modello del condizionatore. Il filtro può trovarsi dopo la griglia oppure verso il fondo.

Solitamente troverete uno sportello da aprire, negli altri casi dovrete aprire e rimuovere la griglia.

Estraete il filtro del condizionatore e a questo punto decidete se sostituirlo o se pulirlo, se decidete di pulirlo potete procedere con acqua e sapone, successivamente potrete asciugarlo all’aria aperta lasciandolo fuori senza essere sottoposto direttamente ai raggi solari.

Se decidete di sostituirlo dovrete comperare un nuovo filtro, togliere il vecchio filtro e sostituirlo.

 

Category : news

Tags :


Call Now Button0550980701